02 mag 2017

AMT, il nuovo membro del CdA è Claudio Iozzi: modificare lo Statuto e rilanciare l’azienda come obiettivi


Claudio Iozzi prende il posto del dimissionario Domenico Drago. Presidente resta Carlo Lungaro e del Consiglio d’Amministrazione fa parte anche Stefania Di Serio. Il nome di Iozzi è stato indicato dal socio unico, il Comune di  Catania, nel corso di una seduta straordinaria dell’Assemblea dell’Azienda metropolitana trasporti


 

Claudio Iozzi è il nuovo componente del cda dell’Azienda metropolitana trasporti. Prende il posto del dimissionario Domenico Drago ed è stato nominato nel corso di una  seduta straordinaria dell’Assemblea dell’Amt dal socio unico, il Comune di  Catania.

Iozzi, 47 anni, commercialista con una ventennale esperienza nel settore pubblico locale,  è al secondo mandato come presidente di Asstra Sicilia, l’associazione datoriale di categoria che raggruppa le principali aziende di trasporto pubblico locale, a capitale sia pubblico che privato.
Presidente dell’Amt resta Carlo Lungaro – che è stato anche vicepresidente nazionale  della Federtrasporti – e del Consiglio d’Amministrazione fa parte poi Stefania Di Serio, che ha lavorato per vent’anni in ruoli apicali in aziende del Trasporto pubblico locale e della Mobilità in tutt’Italia.

Il nuovo CdA avrà l’obiettivo di procedere all’approvazione delle modifiche allo Statuto societario imposte dalle nuove normative sulle Partecipate e operare l’assestamento e il rilancio dell’Azienda che attraversa un periodo di difficoltà.


amtcataniaclaudio iozziconsiglio di amministrazionemobilita catania


Lascia un Commento

Ultimi commenti