23 mar 2017

I lavori del collettore si spostano alla scogliera


Procedono i lavori del collettore fognario, iniziati nel mese di gennaio, che collegherà la condotta di Capomulini, passando per Acitrezza e Acicastello, fino all’innesto con il vecchio allacciante di Catania situato a Picanello e convogliarlo al depuratore di Pantano d’Arci


Oggi i lavori del collettore fognario si sposteranno alla scogliera e interesseranno il tratto tra la via Angelo Musco (nei pressi della Baia Verde) e il confine con Catania; la ditta incaricata dei lavori opererà su un tratto di 30 metri alla volta, attivando i semafori per consentire il senso unico alternato. In questa fase, i parcheggi blu interessati dai lavori verranno sospesi, con ordinanza del comandante della polizia municipale.

I lavori, in questa tratta, si dovrebbero concludere entro il 10 maggio. Intanto continuano i lavori nel tratto di strada compreso tra il civico 40 di via Stazione – appena dopo il ponte che porta da Aci Castello verso Ficarazzi- e via Timparosa.

Al fine di consentire l’accumularsi di un flusso minore di veicoli, nella zona interessata dal cantiere, a coloro che da Acireale devono recarsi verso Catania e viceversa è consigliato utilizzare un percorso stradale alternativo.

I lavori, iniziati nel mese di gennaiodovrebbero durare circa 27 mesi con interventi di scavo a traffico aperto e un costo preventivato di circa 21,7 milioni di euro.

Il collettore fognario risulta di vitale importanza per tutta la riviera dei Ciclopi, visto che attualmente le acque antistanti hanno un alto tasso di inquinamento per la presenza di tre scarichi fognari che sboccano vicino alle sue acque.

foto di copertina: MetroCT

 


Aci CastelloAci Trezzacataniacollettore fognariomobilita catania


Lascia un Commento

Ultimi commenti