09 nov 2016

Corso Martiri della Libertà: cantieri al via prima dell’estate 2017


Oggi pomeriggio, alla Triennale di Milano, il progetto di Corso Martiri della Libertà di Catania, progettista l’Arch. Mario Cucinella, è stato premiato con il “Premio Urbanistica”, in quanto ritenuto tra i nove progetti di riqualificazione urbana di maggior rilievo su scala nazionale. E in effetti, come ha ribadito in sede di premiazione l’assessore Salvo di Salvo, il progetto di risanamento di San Berillo costituisce a tutti gli effetti il più imponente e radicale masterplan di riqualificazione edilizia in Italia, data anche la centralità della località di intervento.

Ma il tutto non si fermerebbe qui. Si è parlato di importanti sviluppi in merito alla prosecuzione dell’iter di risanamento, che si trova in una fase decisamente avanzata. La discussione del masterplan ha, infatti, silenziosamente fatto il suo corso nelle aule comunali.

Durante l’anno corrente si sono svolte più conferenze dei servizi, durante le quali il progetto è stato oggetto di revisione, frutto del dialogo tra l’amministrazione comunale e i privati proprietari dei terreni. Vale la pena ricordare, infatti, che nel 2014, due anni dopo la presentazione del masterplan preventivo, è stato incrementato del 30% il verde pubblico, che renderà di fatto Piazza della Repubblica il terzo parco urbano per estensione, subito dopo il Parco Gioeni e il Giardino Bellini. Tale incremento del verde pubblico è stato il frutto di un’ineccepibile sinergia tra il comune e i privati.

Piazza della Repubblica

Le più recenti conferenze dei servizi si sono svolte, però, il 5 settembre e il 5 ottobre scorsi, ed in particolar modo nella seconda delle due è intervenuto l’architetto Mario Cucinella, redattore del masterplan di Corso Martiri della Libertà. È, inoltre, prevista un’ulteriore conferenza dei servizi per il 18 novembre, che rappresenterà la data di inizio a partire dalla quale la discussione del masterplan tra comune e privati verrà finalmente conclusa e questi ultimi potranno dare mandato all’architetto Cucinella della stesura del progetto definitivo.

Ma quando inizieranno effettivamente i lavori? La risposta ci perviene dal frutto delle recenti e già citate conferenze dei servizi, durante le quali si è anche provveduto a discutere il progetto esecutivo delle opere di primaria urbanizzazione, le quali sono state adattate al nuovo codice degli appalti regolamentato dalla legge 50/2016. Ciò vale a significare che, essendo il progetto esecutivo già pre-approvato dal comune e conforme alla legge 50/2016, potrà essere appaltato in tempi brevi. Durante la prossima conferenza dei servizi si discuteranno le modalità con cui dovranno essere appaltate le opere che, come già espresso dall’Autorità Nazionale anticorruzione, dovranno avvenire mediante gare di evidenza pubblica.

Le opere di primaria urbanizzazione, nello specifico, comprenderanno il parcheggio sotterraneo a tre piani di Piazza della Repubblica, il quale sarà provvisto di posti auto sia a strisce blu che bianche, il parco urbano di superficie, entrambi per un costo complessivo di 14 milioni di euro, nonché la sistemazione a verde intorno alla Chiesa del Santissimo Crocifisso della buona morte di Piazza Giovanni Falcone e intorno alla Scuola Media Statale Giovanni Pascoli, per un importo complessivo di 2 milioni di euro.

Se le procedure proseguiranno senza interruzioni, e così dovrebbe essere, le gare d’appalto verranno indette per marzo-aprile 2017 e due mesi dopo potranno già essere avviati i cantieri per quella che rappresenta una delle opere più importanti della città.


Per approfondimenti, vi rimandiamo alla seguente scheda:

Catania, il progetto di Corso Martiri della Libertà


autorità nazionale anticorruzionecataniaCecosCorso Martiri della Libertàisticamobilita cataniaPiazza della Repubblicapiazza papa giovanni xxiiiPremio UrbanisticaSan Berillotecnistriennale di milanourbanpromo


Lascia un Commento