20 apr 2016

L’AST si rinnova con 100 nuovi bus e biglietti elettronici


Dopo la crisi degli anni scorsi  e le dimissioni dell’ex presidente Dario Lo Bosco, arrestato con l’accusa di avere intascato una tangente da 56 mila euro, l’Azienda Siciliana Trasporti volta pagina e punta al rilancio dell’azienda con un nuovo CDA e la nomina di un nuovo presidente, Massimo Finocchiaro, avvenuta il 10 marzo scorso.

L’Ast- fa sapere Massimo Finocchiaro- punterà all’ammodernamento del parco bus con cento nuovi veicoli, di cui 80 per servizi interurbani a medio e breve raggio e 20 per servizi interurbani di ambito interprovinciale.

Lo scopo è quello di essere più competitivi nel mercato e offrire un servizio più efficiente e più confortevole ai viaggiatori. Ogni mezzo sarà infatti dotato di apparecchiature digitali di ultima generazione come i lettori barcode e dispositivo gps per la localizzazione dell’intera flotta. Questo permetterà all’utente di conoscere l’esatta posizione e quindi l’orario di arrivo del mezzo alla fermata.

Un altro passo importante è il biglietto elettronico che sarà presto attivato e permetterà di pagare il biglietto anche tramite un’applicazione su smartphone o tablet.

Si punterà pure alla riduzione dei costi di esercizio con la riapertura delle officine aziendali per le piccole manutenzioni e le riparazioni di ordinaria amministrazione.

Un’operazione che garantirebbe all’azienda una riduzione di costi che, secondo una prima stima, si potrebbe aggirare intorno al milione di euro.

Il presidente Finocchiaro, manifestando entusiasmo per le prospettive di crescita, ha rilevato come l’Ast si confermi azienda sana:

“un’impresa che ogni giorno vive grazie al lavoro di circa 850 uomini e donne, una grande famiglia dove si concentrano professionalità eccezionali. Ho conosciuto alcuni lavoratori di diverse agenzie, come Trapani, Palermo e Messina, che è la mia città, e presto sarò anche a Catania, a Siracusa e a Modica, e ho riscontrato entusiasmo e un grande senso di responsabilità e di appartenenza”.


Astbiglietti elettronicicataniamassimo finocchiaromobilita catanianuovi bus

2 commenti per “L’AST si rinnova con 100 nuovi bus e biglietti elettronici
  • Fabio Nicolosi 2
    20 apr 2016 alle 14:03

    Si parlava di autobus Euro 3, ma è stato un errore nel comunicato stampa o stanno realmente comprando dei nuovi autobus con questo tipo di omologazione che non permette l’ingresso in molte zone a traffico limitato?

    • Roberto Lentini 7388
      20 apr 2016 alle 14:08

      Questa cosa non è chiara. Se realmente si tratta di autobus nuovi è difficile che siano Euro 3. Probabilmente si tratta di un errore di stampa


Lascia un Commento