05 apr 2016

Ancora caos in aeroporto, carenze infrastrutturali e di personale


Nonostante le proteste dei giorni scorsi continuano i disagi all’Aeroporto di Catania. Oggi solo 6 varchi su 11 erano aperti con tempi di attesa di circa 45 minuti per superare i controlli di sicurezza


Alle ore 14 risultavano chiusi i varchi C, D, I, L , M, mentre rimanevano aperti soli i varchi prioritari  A, B e altri 4 varchi normali.

Le cause di questi disagi sono probabilmente di ordine strutturale e di personale sottodimensionato.

È ormai evidente che l’aeroporto di Catania non riesce più a sopportare  la mole sempre crescente di passeggeri e la ristrutturazione del Terminal Morandi risulta ormai prioritaria.

Per la ristrutturazione del nuovo terminal Morandi si dovrebbero utilizzare i fondi ottenuti dalla Cassa Deposito e Prestiti, circa 80 milioni di euro, che dovrebbero consentire all’aeroporto di Catania di sopportare una mole di traffico di 11 milioni di passeggeri annui, contro i 7 milioni attuali.

Contemporaneamente bisognerebbe aumentare il personale addetto alla sicurezza: non si capisce infatti come mai l’Aeroporto dispone di 11 varchi e al massimo ne vengono utilizzati 7.

Nel passato le categorie sindacali CGIL Cisl ed Uil  avevano sollecitato la Sac Service ad  una riorganizzazione del lavoro chiedendo un incremento del personale in security e prm, a partire dalla stabilizzazione del precariato e della trasformazione dei contratti part-time in full-time, ed eventualmente, al ricorso a nuove assunzioni per i periodi di picco.

Ormai appare chiaro che l’aeroporto di Catania non può reggere questa situazione e con l’arrivo della stagione estiva i disagi per i passeggeri aumenteranno ancora di più.

[fonte foto in evidenza F.G. gruppo Facebook Aeroporto di Catania]

Ti potrebbe interessare:


area partenzecaos aeroporto cataniacataniadisagimobilita cataniasacvarchi aeroportuali


Lascia un Commento