31 mar 2016

Fermata ferroviaria al servizio dell’aeroporto, ulteriore incontro operativo


Un ulteriore incontro tra Comune di Catania, SAC (Società Aeroporto Catania) e RFI (Rete Ferroviaria Italiana) Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) si è svolto ieri per discutere per valutare le alternative di esatta ubicazione della nuova fermata FS di Fontanarossa.
“Si punta alla primavera del 2018″ annuncia il sindaco Enzo Bianco


Un piano di intermodalità tra ferrovia e aeroporto è prioritario anche per l’aeroporto di Catania: da anni infatti si parla della realizzazione di una stazione ferroviaria a Fontanarossa la cui valenza non sarà solo metropolitana bensì regionale.

Il doppio binario nei pressi di Fontanarossa. Foto brick84

Il doppio binario nei pressi di Fontanarossa. Foto brick84

Nella riunione operativa svoltasi nella sede dell’assessorato ai Lavori pubblici e alla quale, oltre agli assessori Bosco e Di Salvo, quest’ultimo titolare dell’Urbanistica, hanno partecipato gli ingegneri Luigi Bonfiglio (Sac), Marco Trombetti (Enac) e Salvo Leocata (Rfi) e gli architetti del Comune Rosanna Pelleriti e Patrizia Condorelli.

Nel corso dell’incontro operativo di oggi sono state esaminate tutte le opportunità che potrebbero consentire di realizzare la stazione ferroviaria al più presto. Sono stati inoltre valutati gli aspetti relativi alla conformità urbanistica e analizzate le procedure necessarie per la subconcessione dall’Enac a Rfi dei terreni demaniali dell’aeroporto.

E’ stato inoltre accertato che, per realizzare la fermata, non sarà necessario ricorrere a espropri.

Gli assessori Bosco e Di Salvo hanno poi confermato che Rfi presenterà al Comune il progetto ferroviario e un inquadramento complessivo dell’opera.

Il Comune ha inoltre chiesto alle parti uno studio attento per l’ottimizzazione delle attività di progettazione, autorizzazione e appalto delle opere con il relativo cronoprogramma.

Il progetto. La fermata sorgerà in prossimità della pista, dove passano i binari, a circa 700 metri dal terminal. Si prevede anche l’impiego di una navetta su gomma a far la spola tra l’aerostazione e la fermata, in modo da accorciare ulteriormente i tempi di connessione tra le due infrastrutture e venire incontro alle esigenze di cittadini e turisti; al momento l’impiego di altri mezzi, come tapis roulant o people mover è esclusa.

Qui il progetto di massima della nuova stazione di Fontanarossa.

stazione fontanarossa

La realizzazione della stazione ferroviaria non è comunque legata all’interramento dei binari  in quanto essa si troverà comunque in una posizione che non interferirà con l’abbassamento della linea ferrata, propedeutica  per l’allungamento della pista dell’aeroporto, importante per lo sviluppo dell’Aeroporto di Catania.

I finanziamenti per l’interramento ferroviario potrebbero arrivare, oltre che per le grandi opere sulle linee ferroviarie inserite nei Corridoi TEN-T,  anche dal “Patto per il Sud”, per un importo di circa 4 milioni di euro; oppure messe in campo da RFI come dichiarato l’estate scorsa quando venne resa nota l’avvenuta prima intesa tra Rete Ferroviaria Italiana e Regione Siciliana.


 

Ti potrebbe interessare:

 

 


aeroporto cataniacataniafermata fsmobilita cataniastazione ferroviaria fontanarossa

Un commento per “Fermata ferroviaria al servizio dell’aeroporto, ulteriore incontro operativo

Lascia un Commento