29 gen 2016

Un nuovo parcheggio in centro storico: ne avevamo bisogno?


L’Amministrazione comunale di Catania ha destinato con apposita delibera un’area, quella cosiddetta “del Pino”, nel centro di Catania, a parcheggio. Sarà gestito dalla SoStare SrL, società partecipata del Comune che si occupa già della gestione delle strisce blu.

L’area, in comodato d’uso e in via sperimentale per almeno 2 anni, riguarda un appezzamento di terreno di 7.000 metri quadrati tra le vie Monsignor Ventimiglia, Teocrito e Maddem, ed è limitrofa alla Fiera di piazza Carlo Alberto e al Corso Sicilia

Il parcheggio garantirà 200 posti, l’ingresso e l’uscita saranno controllate da sbarre automatiche; la conversione totale dell’area in parcheggio avverrà entro poche settimane.

Le tariffe in questa prima fase saranno uguali a quelle del centro storico, comprese le notturne fino alle 3; in seguito come preannunciato dal presidente Sostare durante il sopralluogo di ieri con il Sindaco verrà predisposto un piano tariffario vantaggioso.

7000 mila metri quadri, 200 posti auto e tariffe vantaggiose: entro poche settimane interamente fruibile

Già ieri in metà del parcheggio è stato reso fruibile in vista delle festività agatine; nelle prossime settimane l’area verrà asfaltata e verranno installate le sbarre automatiche per l’ingresso e l’uscita degli utenti, anche i muri perimetrali verranno rifatti.

Attualmente l’offerta totale di sosta in città è di 60 mila stalli, di cui 8 mila circa gestiti da Sostare.

offerta di sosta

Il sindaco Bianco a margine del sopralluogo ha espresso soddisfazione per l’implementazione del nuovo parcheggio, come riporta il quotidiano La Sicilia

Si tratta di un progetto che a lavori ultimati valorizzerà il quartiere anche sotto il profilo urbanistico, sociale e della mobilità urbana e del commercio. [...] recuperare almeno 200 posti auto in una città che ha un gran bisogno di parcheggi, cui ne seguiranno molti altri, come il parcheggio sotteraneo che sarà realizzato a piazza della Repubblica, quando inizieranno i lavori di Corso Martiri della Libertà.

Catania necessita di nuovi parcheggi per migliorare la qualità della vita dei catanesi: questo l’assunto che si evince dalle dichiarazioni del primo cittadino. Tuttavia coerentemente al Piano Generale del Traffico Urbano, strumento di pianificazione della mobilità, adottato dal Comune di Catania nel 2012 con votazione del Consiglio Comunale, i nuovi  parcheggi dovrebbero essere utilizzati in sostituzione degli spazi di sosta su strada: obiettivo primario dovrebbe essere infatti la riduzione dell’offerta di sosta al fine di migliorare la qualità ambientale della città, in particolare del centro storico.

il nuovo parcheggio per valorizzare il quartiere?

Ma la decisione dell’amministrazione comunale lascia qualche perplessità, visto che può facilmente connotarsi come un ennesimo incentivo all’utilizzo del mezzo privato a discapito di quello pubblico o di altre forme di mobilità alternativa (pedonale, ciclabile, etc.), contemplando anche l’impiego di parcheggi scambiatori più periferici.

Alcune settimane fa abbiamo ospitato su Mobilita Catania uno studio inerente la perdita di valore delle aree della città destinate a parcheggio, vi consigliamo la lettura.


area di sostaaree parcheggio centro cataniacataniacentro storico parcheggiomobilita cataniaparcheggiosostarestrisce blu

4 commenti per “Un nuovo parcheggio in centro storico: ne avevamo bisogno?
  • ivan90 13
    29 gen 2016 alle 11:39

    Forse gli imbecilli che amministrano questa città non hanno capito che in quell’area va destinato il nuovo mercato coperto. Forse hanno già cambiato idea in merito? é un progetto non realizzabile per volere dei soliti commercianti – abusivi?
    Gia da adesso in quei 7000 metri quadri destinati a parcheggio si poteva spostare buona parte della fiera, liberando un quartiere da un illegale situazione e sconfortante degrado.
    Tral’altro se proprio vogliono parlare di mancanza di parcheggi, a pochi metri da li’ c’è il posteggio multipiano Bellini, mai veramente pieno.

  • uomodellastrada 61
    29 gen 2016 alle 11:59

    Guardando la foto da Google Maps io non ho capito se tutti quei tre lotti (il lotto del “Pino”, quello a sinistra a forma di trapezio e quello in basso dove anni fa sorgevano le due casette in legni) fanno parte del piano di riqualificazione di Corso dei Martiri o se il nuovo mercato sarà realizzato solo nell’ultimo lotto, quello prospicente a Piazza della Repubblica.

  • Benedetto Ricca 1
    29 gen 2016 alle 14:58

    Questa iniziativa del Comune sembra fatta apposta per tagliare le gambe all’idea di destinare l’area al nuovo mercato coperto previsto nel progetto di riqualificazione di Corso dei Martiri. Evidentemente la società Sostare ed il Comune di Catania hanno più interesse a racimolare qualche ero in più che non ad eliminare quello scempio giornaliero chiamata “fiera” di Piazza Carlo Alberto, dove abusivismo, illegalità e assoluta mancanza di norme igienico-sanitarie la fano da padrone sotto l’occhio benevolo di Vigili Urbani e Guardia di Finanza e USL.

    • ivan90 13
      30 gen 2016 alle 19:22

      Sono felice che ci sia qualcuno di buon senso. Il comune purtroppo è colluso con gli enormi interessi dietro il mercato, che di storico non ha un bel nulla. Già da adesso, tutti i commercianti non abusivi si sarebbero potuti trasferire nelle aree libere , liberando un intero quartiere dalla totale illegalità e degrado in cui versa, esclusivamente per colpa della fiera.


Lascia un Commento

Ultimi commenti