04 gen 2016

EtnaRail, la linea arancione: da San Giovanni la Punta a Catania


Dopo avervi mostrato il percorso della Linea Verde della monorotaia, che in base al programma sarà la prima delle due linee a essere realizzata, scopriamo ora la Linea Arancione di EtnaRail10.080 metri che collegheranno San Giovanni la Punta con Catania, passando da San Gregorio di Catania.

Ecco il percorso, da nord verso sud:

  • San Giovanni la Punta
  • San Gregorio – Autostrada
  • Trappeto
  • Balatelle
  • Canalicchio
  • Nizzeti
  • Borgo

linea-arancione etnarail water

Il capolinea nord sarà ubicato in prossimità del centro storico di San Giovanni La Punta, nelle adiacenze della piazza centrale, in un’area a quota più bassa ma facilmente raggiungibile con percorsi già esistenti e sulla quale l’amministrazione comunale puntese prevede la realizzazione di un parcheggio. In prossimità dello svincolo autostradale sono previsti un grande parcheggio ed il deposito, l’officina, il centro di lavaggio e gli uffici. Un altro parcheggio scambiatore, di nuova realizzazione, è previsto presso la fermata di Trappeto.

Il tracciato segue la pendenza della strada esistente con una pendenza variabile dall’1% al 10,2% e si sviluppa in parte su sede stradale esistente in parte su terreno da espropriare. La minima distanza tra le stazioni è di 908 m mentre la massima è di 2.318 m. Presso il capolinea Borgo sarà possibile scambiare con la metropolitana. Inizialmente era previsto il passaggio della linea arancione anche da Sant’Agata li Battiati, anche allo scopo di servire il parcheggio scambiatore Due Obelischi (già esistente), ma il tracciato è stato modificato a causa del veto del comune interessato.

Per consentire l’utilizzo del sistema alle persone provenienti dall’autostrada A18 Messina-Catania, tra gli interventi inseriti nel project financing c’è la realizzazione della rampa di immissione dalla barriera di Catania ai paesi etnei, già prevista nel piano regolatore del comune di San Gregorio di Catania, con una lieve modifica planimetrica. Verrà ruotata la collocazione dei caselli n° 12, 13 e 14, orientandoli in direzione di via G. Galilei, e si realizzerà la rampa di immissione sulla predetta via, adattandola alla morfologia del terreno. In tal senso è atteso e necessario il parere del CAS, Consorzio per le Autostrade Siciliane.

Elevate le frequenze previste, riassunte nella tavola seguente:

frequenze linea arancione

 


[Approfondimenti sul progetto EtnaRail in esclusiva per il nostro sito, clicca qui sotto per consultarli]:


cataniacatania monorailEtnaRailFCFfcf furnò costruzionilinea verdemetropolitanametropolitana di cataniametropolitana leggeramobilita cataniamonorailmonorotaiamonorotaia di Cataniaprogetto etnarailrailway cataniaSan Giovanni La Punta

3 commenti per “EtnaRail, la linea arancione: da San Giovanni la Punta a Catania
  • Giuseppe Cottone 2
    04 gen 2016 alle 22:17

    Ma invece di pensare ad un tipo di mobilità impossibile per i prossimi 60 anni per la nostra cittá perchè non si cerca di concentrarsi a m

  • Giuseppe Cottone 2
    04 gen 2016 alle 22:21

    Invece di elaborare tipi di mobilitá impossibili per i prossimi 60 anni nella nostra cittá perchè non cerchiamo di migliorare ed ottimizzare quello giá esistente che versa in condizioni disasttose?

  • andreact 15
    05 gen 2016 alle 8:35

    Caro Giuseppe, quello che suggerisci tu è buonsenso e realismo mentre quello che ci propinano è fuffa politica. Di questi tempi la fuffa va di moda, fa scrivere articoli, fa sognare la gente…..insomma serve. Le cose semplici, economiche ed efficienti non fanno sognare, non fanno scrivere articoli, e spesso sono controproducenti perchè scontentano sempre qualcuno quindi hanno un costo elettorale. Quindi meglio sognare, e vai con la fuffa.
    Esempio recente di fuffa lo street control


Lascia un Commento

Ultimi commenti