18 ago 2015

Segnaletica nuova, stesse disattenzioni


In queste settimane di traffico moderato sono stati svolti diversi lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in alcune strade della città: alcuni giorni fa le caditoie di via Umberto, affossate dal transito dei bus, sono state risollevate e in parte sostituite; stessi lavori sono stati effettuati in via Vittorio Emanuele, dove oltre alla manutenzione dei tombini anche il manto stradale è stato sostituito.

I lavori in via Vittorio Emanuele sono stati svolti dagli operai della Società Partecipata  S.P.A. Multiservizi che si occupa dei servizi di manutenzione della segnaletica orizzontale, colmature buche, pavimentazione stradale, manutenzione e rifacimento marciapiedi.

Gli interventi in via Vittorio Emanuele si sono conclusi con il rifacimento della segnaletica orizzontale: strisce pedonali, linee di mezzeria e linee di delimitazione della corsia preferenziale.

Il lavoro, come si evince dalle foto che abbiamo scattato, è stato svolto a regola d’arte, ma ciò di cui avevamo sentore sarebbe avvenuto si è puntualmente verificato: il rifacimento della segnaletica orizzontale non ha interessato i pittogrammi indicanti il transito delle bici sulle corsie preferenziali, stessa sorte per via Etnea, dove la segnaletica orizzontale è stata rifatta nel mese di luglio ad esclusione dei pittogrammi delle bici.

La corsia preferenziale di via Vittorio Emanuele da piazza dei Martiri fino a piazza Duomo, è stata resa promiscua nel 2012, consentendo così il transito dei ciclisti; una disposizione non permanente, ma da 3 anni annualmente prorogata. Le altri preferenziali aperte al transito delle bici sono quelle di Corso Italia, Viale XX settembre, Via Etnea, Via Umberto e Viale Libertà.

Allo stato attuale in nessuna di queste preferenziali i pittogrammi bici sono stati rifatti, addirittura in Via Umberto, Viale Libertà e Via Vittorio Emanuele neanche la segnaletica verticale, di cui si occupa la Società Partecipata SoStare, dopo 3 anni è stata aggiornata.

Ci chiediamo ancora una volta se questi lavori, da considerarsi incompleti, siano frutto di disattenzione da parte di chi li commissiona, ovvero il Comune, o di chi li mette in opera, ovvero la Multiservizi: nel frattempo chi si muove in bici in città continua a pedalare ritagliandosi piccoli spazi tra le auto, e a sgomitare anche laddove il transito dovrebbe essere sicuro.


cataniacorsie preferenzialicorsie promiscue bicimobilita cataniamultiservizi cataniasegnaletica orizzontalesicurezza stradalevia vittorio emanuele

2 commenti per “Segnaletica nuova, stesse disattenzioni
  • ivan90 13
    25 ago 2015 alle 13:19

    Sono passato oggi da via Vittorio Emanuele. Non hanno intenzione di rimettere i cordoli della corsia dei bus?

  • Giulio Di Chiara 4
    25 ago 2015 alle 18:26

    Qui a Palermo alcune associazioni di motociclisti si opposero ad alcuni cordoli perchè ritenuti pericolosi per i due ruote. Ad essi si unirono alcuni commercianti, che in realtà vedevano rimossi parcheggi in doppia e tripla fila per i nostri negozi. Io sarei per i cordoli in muratura.


Lascia un Commento

Ultimi commenti