28 mag 2015

A19 Palermo- Catania, nominato commissario: demolizione e bretella entro settembre; nel frattempo sequestrato viadotto “Cinque Archi”


Il ministro Delrio ha finalmente nominato il commissario straordinario che si occuperà della demolizione del viadotto e della realizzazione della bretella. Si tratta di Salvatore Acampora, tecnico campano che fa parte della struttura di missione #Italiasicura e presidente della commissione che si è occupato del cedimento del pilone. A questo punto entro il 20 settembre dovremmo avere la carreggiata Catania-Palermo percorribile e la bretella già pronta.

Si è in attesa invece della nomina del secondo commissario che si dovrà occupare dei 27,5 milioni che serviranno alla viabilità secondaria della regione. Esiste già un elenco provvisorio. In provincia di Palermo i comuni interessati sono: Valledolmo, Castronovo di Sicilia, Campofiorito, Bisacquino, Bolognetta, Caltavuturo, Campofelice di Roccella, Cerda, Collesano, Chiusa Sclafani, Lascari, Montemaggiore Belsito, Petralia Sprana, Palazzo Adriano, Isnello, Piana degli Albanesi, Corleone, Vicari;  in provincia di Trapani: Castellammare del Golfo; in provincia di Enna: Gagliano Castelfranco; in provincia di Messina:  Gallodoro, Mangiuffi Melia e Rometta. L’elenco è ancora provvisorio ed è suscettibile di ampliamenti.

Per la realizzazione del nuovo viadotto,  direzione Palermo-Catania, si deve invece attendere un nuovo stato d’emergenza e la nomina di un altro commissario.

Intanto si registra il sequestro, da parte dei carabinieri,  di una carreggiata del viadotto “Cinque Archi” tra Caltanissetta e Enna a causa di un pilone che poggia sull’alveo del fiume Salso che è a rischio cedimento


A19autostrada catania-palermocataniacommissario straordinariomobilita cataniapalermoSalvatore Acamporaviadotto Himera


Lascia un Commento

Ultimi commenti